Giardiniera la ricetta di mia nonna Elvira
Antipasti

Giardiniera la ricetta di mia nonna Elvira

Giardiniera la ricetta di mia nonna Elvira è un ottimo e sfizioso contorno o antipasto da preparare in anticipo e conservarlo in dispensa. Sono molto legata a questa ricetta…mia nonna preparava questi vasetti di verdure e tutte le volte che andavo a trovarla me ne dava un paio da portare a casa…inutile dire che la sua era molto più buona…ma anche la mia non è male…il gusto mi riporta indietro con gl’anni, i sapori mi ricordano tantissimo lei e oggi voglio condividerla con voi… Si prepara con molta facilità e si può fare una bella scorta da poter gustare tutto l’anno. Hai ospiti improvvisi? Con questo mix di verdure hai una pietanza pronta senza dover accendere i fornelli…io l’ho realizzata esattamente con le verdure e l’olio che usava lei, ma nulla toglie che potete aggiungere piselli,sedano peperoni e sostituire l’olio si semi con quello di oliva…seguitemi che vi mostro la ricetta.

Seguitemi su INSTAGRAM ! Nelle stories racconto la mia vita quotidiana tra fornelli, fotocamere, set fotografici e sono a vostra disposizione se vorrete ricevere direttamente in direct una ricetta.

Ora mi trovate anche su YouTube! Iscrivetevi e attivate la campanellina per non perdere le ultime video ricette! Vi aspetto!

Giardiniera la ricetta di mia nonna Elvira
  • Preparazione:30 Minuti
  • Cottura:15 Minuti
  • Difficoltà:Bassa
  • Porzioni:
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • fagiolini 250 g
  • Carote 5
  • Cavolfiore 1
  • Sale q.b.
  • Aceto di vino bianco 1 l
  • Origano q.b.
  • Olio di semi di girasole q.b.
  • Acqua 2 l

Preparazione

Per preparare la giardiniera spuntate i fagiolini, lavateli e tagliateli in due o tre parti.

Lavate le carote, pelatele e tagliatele a pezzi della grandezza che desiderate, io di solito le taglio a metà per il verso lungo ,la divido in 3 o 4 parti e taglio in 2 il pezzetto ottenuto.

Lavate il cavolfiore , eliminate il gambo più duro poi dividetelo in pezzi.

Nel frattempo mettete a bollire il litro di aceto con 2 litri di acqua e salatela.

Quando bolle immergete i fagiolini e lasciateli lessare per 5 minuti.

Preparate su un piano da lavoro un canovaccio pulito e quando è trascorso il tempo di cottura, scolate i fagiolini con un mestolo forato e disponeteli sul panno a raffreddare.

Nella stessa acqua cuocete le carote per 5 minuti poi scolatele con lo stesso procedimento di prima e sistemateli sul canovaccio.

Infine lessate sempre nella stessa pentola il cavolfiore sempre per 5 minuti.A cottura ultimata mettete a raffreddare anche quello sul panno.

Le verdure dovranno risultare non troppo cotte,devono rimanere abbastanza dure.

Quando le verdure si saranno raffreddate, mettetele in un grosso recipiente, aggiungete un po’ di olio, l’origano e mescolatele con delicatezza.

Prendete ora dei vasetti di vetro sterilizzati e trasferiteci le verdure,la quantità dei vasetti dipende dalla grandezza che utilizzate.

Coprite con l’olio di semi e se vedete che si formano all’interno delle bolle di aria scuotete leggermente il barattolo.

Sigillate i vasetti con i coperchi, capovolgeteli per un’oretta e conservate almeno un paio di giorni prima di consumare la giardiniera.

La giardiniera ricetta di mia nonna Elvira si conserva per 3/4 mesi in dispensa. Una volta aperto il vasetto vi consiglio di ricoprire con l’olio le verdure e di consumarle nel giro di pochi giorni.

Se vi piacciono le mie ricette, seguitemi anche sui social!


Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *