Filetti di tonno alla zingara
Secondi e contorni

Filetti di tonno alla zingara

Oggi ho preparato i filetti di tonno alla zingara, una ricetta leggera e gustosa che sono riuscita a fare mangiare alle mie figlie. E’ sempre un bel problema accontentare tutti in casa, a chi piace una cosa e a chi un’altra, ma con questo secondo ci sono riuscita! Morbido e gustoso tonno cotto con i pomodorini e le olive…e per finire una bella scarpetta con il pane! Vieni ti mostro la ricetta.

Seguitemi su INSTAGRAM ! Nelle stories racconto la mia vita quotidiana tra fornelli, fotocamere, set fotografici e sono a vostra disposizione se vorrete ricevere direttamente in direct una ricetta.

Ora mi trovate anche su YouTube! Iscrivetevi e attivate la campanellina per non perdere le ultime video ricette! Vi aspetto!

Filetti di tonno alla zingara
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa

Ingredienti

  • Filetti di tonno 3
  • cipolla mezza
  • Pomodorini 10
  • qualche oliva nera
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Peperoncino 1 pizzico
  • qualche cappero
  • Vino bianco 2 bicchieri

Preparazione

  • Lava i pomodorini, pelali a metà e tienili da parte.
  • Pela la cipolla, tagliala sottilmente e mettila a rosolare in una padella antiaderente con l’olio extravergine d’oliva. Aggiungi i capperi , le olive nere e i capperi.
  • Sfuma con il vino bianco e lascia il fornello a fiamma viva per 10 minuti.
  • Unisci i tranci di tonno e falli cuocere per circa 15 minuti girandoli spesso e delicatamente per non romperli. Aggiusta di sale, unisci un pizzico di peperoncino e fai cuocere qualche altro minuto, fino a quando il sughetto si sarà rappreso.
  • Suddividi i filetti di tonno alla zingara nei piatti, versaci sopra il condimento con le olive e servi in tavola, buon appetito!

NOTE

I filetti di tonno alla zingara possono essere realizzati anche il giorno prima, basterà, una volta cotti, lasciarli raffreddare e conservarli in un contenitore ermetico. Al momento del consumo basterà rimetterli in padella e scaldarli aggiungendo un paio di cucchiai di acqua.

Grazie per essere passata a trovarmi, ci vediamo alla prossima ricetta!

Condividi sui tuoi social preferiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *