Tagliatelle al ragù di cinghiale
Primi,  Ricette Toscane

Tagliatelle al ragù di cinghiale

Tagliatelle al ragù di cinghiale, un primo piatto che qui in Toscana è gettonatissimo! In realtà le pappardelle sono la pasta che più viene abbinata a questo condimento, ma in casa avevo le tagliatelle quindi ho preparato quelle. In freezer avevo dei bocconcini di cinghiale che mi avevano regalato e ho pensato di prepararci un buon ragù…prima però ho fatto marinare la carne tutta la notte e il condimento che ho ottenuto per la mia pasta è stato un gran successo! Seguimi, ti mostro la ricetta 🙂

Se cerchi qualche ricetta con le tagliatelle, prova a dare un’occhiata qui

Seguimi su INSTAGRAM ! Nelle stories racconto la mia vita quotidiana tra fornelli, fotocamere, set fotografici e sono a tua disposizione se vorrai ricevere direttamente in direct una ricetta.

  • Difficoltà Bassa
  • Costo Medio
  • Tempo di preparazione 30 Minuti
  • Tempo di riposo 12 Ore
  • Tempo di cottura 2 Ore
  • Porzioni 5

Ingredienti

  • 400 g Tagliatelle o pappardelle
  • 500 g Polpa di cinghiale
  • 700 g Passata di pomodoro
  • 1 costa Sedano
  • 1 Cipolla
  • 2 Carote
  • 2 foglie Salvia
  • Rosmarino fresco
  • 1 spicchio Aglio
  • 5 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

Per la marinatura

  • 500 ml Vino rosso
  • 1 Cipolla
  • 1 costa Sedano
  • 1 spicchio Aglio
  • 5 foglie Alloro

Preparazione

  • Metti i bocconcini di carne in una ciotola assieme alla cipolla , l’aglio, l’alloro e il sedano , tutto tagliato grossolanamente e copri con il vino rosso.
  • Poni la ciotola in frigorifero a marinare tutta la notte.
  • Per preparare il ragù, sgocciola la carne dalla marinatura tenendola da parte e filtrandola dagli odori.
  • Tritata i bocconcini di cinghiale e tienili un attimo da parte.
  • In una casseruola metti l’olio extravergine d’oliva, unisci il sedano, la carota tritati e il rosmarino. Lascia soffriggere un paio di minuti poi aggiungi la carne e lasciala insaporire cinque minuti a fiamma viva.
  • Sfuma con metà della marinatura che hai tenuto da parte, aggiusta di sale e di pepe e quando il liquido è evaporato versa la passata di pomodoro. Se necessario, durante la cottura, aggiungi poca acqua calda.
  • Lascia cuocere il ragù di cinghiale un paio di ore a fiamma bassa.
  • Metti a lessare le tagliatelle (o pappardelle) in abbondante acqua salata, poi scolale al dente e condiscile con il sugo.
  • Le tagliatelle al ragù di cinghiale sono pronte per essere servite in tavola!
  • Grazie per essere passata a trovarmi, ci vediamo presto con una nuova ricetta!Elvira

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche sui social!

Condividi sui tuoi social preferiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *