gnocco fritto ricetta modenese
Pane-Pizza-Torte salate

Gnocco fritto ricetta modenese

Gnocco fritto ricetta modenese è una ricetta tipica Emiliana ed in dialetto modenese viene chiamato gnòc frètt.

Paese che vai, gnocco fritto che trovi.

La ricetta originale dello gnocco fritto prevede l’uso di  farina, acqua gassata, sale e strutto. L’aggiunta del lievito qui non c’è infatti lo gnocco si gonfia naturalmente grazie all’effetto dell’acqua gassata. Il lievito viene aggiunto solo in alcune zone dell’Emilia, ma il risultato non cambia, è morbido e gonfio in entrambe le ricette 🙂

Questo che vi propongo io è realizzato con della pasta di pane tirata con il mattarello con uno spessore piuttosto sottile,tagliata a rombi e fritta.La ricetta originale, inoltre, prevede l’utilizzo dello strutto nell’impasto e per la cottura,io invece in questa preparazione l’ho usato solo nell’impasto, per friggerlo ho utilizzato l’olio di semi. Vi garantisco che il risultato è stato ottimo,morbido e bello gonfio come piace a me. Da servire con affettati e formaggi,questo gnocco fritto è ideale da preparare per le cene con amici,piacerà a tutti senza ombra di dubbio!!A fine pasto non può mancare lo gnocco fritto con la Nutella, sentirete che bontà!!Da precisare che a Modena il termine gnocco, non fritto, indica una focaccia fatta al forno pertanto è importante aggiungere l’attributo “fritto” che indica un prodotto totalmente diverso. Vediamo insieme come prepararlo 🙂

Potrebbe interessarvi la ricette delle crescentine o tigelle modenesi

Seguitemi su INSTAGRAM ! Nelle stories racconto la mia vita quotidiana tra fornelli, fotocamere, set fotografici e sono a vostra disposizione se vorrete ricevere direttamente in direct una ricetta.

Ora mi trovate anche su YouTube! Iscrivetevi al canale e attivate la campanellina per non perdere le ultime video ricette! Vi aspetto!

gnocco fritto ricetta modenese
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 2 Minuti
  • Difficoltà: facile
  • Porzioni: 5 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Farina 00 500 g
  • Lievito di birra fresco 15 g
  • Acqua Circa 170 ml
  • Sale 10 g
  • Zucchero Mezzo cucchiaino
  • olio di semi,di oliva o strutto (Per friggere) q.b.
  • Strutto 60 g

Preparazione dello gnocco fritto

Per preparare lo gnocco fritto ricetta modenese come prima cosa sciogliete il lievito nell’acqua tiepida con lo zucchero e lasciatelo riposare 10 minuti.

In una ciotola capiente versate la farina,unite il sale e formate una fontana,versateci al centro l’acqua con il lievito e cominciate ad impastare con una forchetta,poi unite lo strutto a pezzetti e lavorate l’impasto,su un piano infarinato,con le mani, fino a renderlo liscio ed elastico.

Formate una palla,ponetela in una ciotola,fate con un coltello la croce sulla superficie,copritela e lasciatela lievitare per circa due orette in un ambiente tiepido e privo di correnti d’aria,l’impasto raddoppierà il suo volume.

Trascorso il tempo di riposo,infarinate un piano di lavoro,riprendete l’impasto e sgonfiatelo con le mani.

Aiutandovi con un mattarello,o con la macchina tira pasta,stendete un rettangolo di pasta dello spessore di 3/4 millimetri poi con una rotella tagliapasta a lama liscia o ondulata,formate dei rombi o dei quadrati.

In una pentola mettete a scaldare per bene abbondante olio o strutto.

Immergete un pezzo di gnocco alla volta,fateli friggere facendoli dorare da entrambi le parti e quando saranno gonfi e colorati prendeteli con una schiumarola in modo che sgoccioli l’olio in eccesso,poi sistemateli sopra ad un piatto con della carta assorbente e salate.

Servite lo gnocco fritto accompagnato con salumi ,formaggi e salsine varie e non dimenticate di mettere a tavola la Nutella 😉 poi se proprio volete fare una cena emiliana doc,non fatevi mancare un bel bicchiere di Lambrusco rosso!!

Condividi sui tuoi social preferiti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.